sabato 14 gennaio 2017

Che poi, delle volte, ti svegli ed è già gennaio


Bentrovati. Mi sono distratta un attimo e sono passati mesi. Lo so che un blog dovrebbe essere costantemente aggiornato ma io ho un emisfero sinistro grande come una ghianda piccola che non mi consente di pianificare alcunchè.
Nel frattempo non sono stata a rimuginare. Ho studiato, ho progettato, mi sono molto divertita e ho anche molto faticato.
Sono sempre in giro, sempre a tirarmi dietro carretti e carioli di materiali, sempre a imprecare quando si rovesciano. Gongolo per la mia capacità di incastrare TUTTO nel baule del Doblò; mi dispero quando la portiera del suddetto baule si apre lungo la Strada Statale 467 nell'ora di punta.
Ho pattinato abilmente su lastre di ghiaccio trascinando montagne di cassette di materiali per poi schiantarmi contro il portone della scuola. Sono riuscita a incastrare la ruota del carrello nell'ascensore e a fare sparire nel vano del medesimo ascensore una lastra di gommapiuma da 180 cm. Sono addirittura stata capace di decorare lo scarico del water di una scuola di brillantini e paillettes e ho scoperto che, anche se tiri l'acqua cinque o sei volte niente, non vanno giù. Staranno li' per sempre a suscitare grande meraviglia in chi usa il wc.
Nei prossimi giorni, nelle prossime ore, tornerò a postare. Esperienze piccine, casalinghe e non, replicabili a volte, trasformabili spesso. Buon lavoro a me, buon lavoro a voi. Speriamo bene.


Nessun commento:

Posta un commento

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.